Migliori applicazioni smartphone per contapassi di Ottobre, 2021: prodotti, recensioni, modelli e costo

Sta arrivando la bella stagione, e sono sicuro che anche i più pigri sentono la necessità di uscire di casa. Di evadere dalla solita routine, di staccarsi dallo schermo e approfittare di qualche assolato pomeriggio o di una bella mattinata di sole.

Certo, viviamo in un periodo storico molto particolare, e che probabilmente ricorderemo per il resto della nostra vita. Le restrizioni sono ancora molte, ma ciò non toglie che con un minimo di accortezza, e sopratutto nel rispetto delle regole, ognuno di noi si possa godere una bella uscita.

A qualcuno saranno sicuramente mancate le palestre, e non vede l’ora di rimettersi in pista. E cosa c’è di meglio, se non darsi da fare direttamente con il proprio corpo? Camminare, fare lunghe passeggiate, brevi corse e via dicendo? In fondo, non vi costa nulla se non un po’ di tempo ed un po’ di sudore.

Per monitorare i vostri progressi, o comunque per prendere coscienza della vostra condizione fisica – controllando ad esempio il peso in maniera costante – esistono numerosi strumenti. Alcuni anche a costo zero.

Sto parlando delle applicazioni per il vostro smartphone, scaricabili gratuitamente ed utilizzabili senza alcun costo.

La tecnologia che aiuta la salute

Lo sottolineo subito, in modo da non creare false illusioni: non esistono bacchette magiche o soluzioni lampo. Anche le migliori applicazioni per smartphone non prescindono dal fatto che per vedere risultati concreti dovete impegnarvi.

Tuttavia, queste applicazioni servono proprio da stimolo a fare meglio, ed al fine di monitorare il raggiungimento di obiettivi di base. Ciò non toglie che potrete, in qualunque momento, alzare l’asticella e preventivare obiettivi più impegnativi.

Sfatiamo un altro mito: pur essendoci diverse stime, non esiste una “regola” unica per l’attività fisica. È possibile che abbiate letto che vadano fatti “almeno” 10 mila passi al giorno o un’ora di movimento, o 150 minuti la settimana. Si tratta di stime non sempre universali, che tuttavia fungono da riferimento.

Questo movimento è considerato la base per mantenere il corpo in attività. Se vi prefissate obiettivi più importanti, dovrete necessariamente affiancare delle sessioni di esercizio fisico o di sport. Se invece vi interessa solo rimettervi in movimento, siete sulla strada giusta.

Rispettare queste semplici regole vi aiuterà ad essere più tonici e reattivi, a stancarvi di meno e a resistere un po’ meglio all’affaticamento.

Applicazioni per tutti i gusti

L’utilizzo di applicazioni per il proprio smartphone rappresenta un grande vantaggio, sotto più aspetti. Anzitutto, come già detto, per le nostre tasche: se non siete agonisti o appassionati, risparmierete una spesa non necessaria.

In secondo luogo, queste applicazioni sono oggi disponibili in grande quantità. La quasi totalità dei moderni smartphone, indipendentemente dal sistema operativo dispongono di una o più applicazioni capaci da fungere da contapassi. Alcune addiritura già preinstallate nel nostro dispositivo.

L’esistenza di varie applicazioni si deve al fatto che ogni produttore realizza un suo “sistema” per contare i passi fatti. Questo calcolo viene effettuato incrociando i movimenti del corpo con la posizione satellitare, in modo che lo smartphone possa calcolare il numero di passi e confrontarlo con la distanza percorsa ed il tempo impiegato. Tali codici sono differenti tra loro, e può accadere che più app presentino risultati differenti sul conteggio.

Questo vuol dire, in altri termini, che queste applicazioni non sono precisissime. Rispetto ad un contapassi professionale hanno un margine di errore piuttosto elevato, che tuttavia non rappresenta un problema se non siete atleti professionisti. In linea di massima riusciranno a monitorare correttamente i vostri spostamenti e quantificare i passi effettuati.

Alcune sono specializzate nel riconoscere l’attività sportiva, riuscendo a distinguere tra passeggiata, camminata veloce e corsa. Altre invece permettono di impostare manualmente l’attività, in modo da calibrare di conseguenza il calcolo. Anche in tal caso, avrete una discreta scelta.

Accortezze e consigli utili

A questo punto, se vi siete convinti a scaricare un app contapassi per il vostro smartphone, è possibile che abbiate già voglia di andare a farvi una passeggiata. Fate bene! Aspettate però ancora un attimo, per fare un ultimo resoconto su cosa potrebbe tornarvi utile, al fine di ottimizzare la vostra uscita.

Considerando che il monitoraggio necessiterà di mantenere attivo il sensore gps, sappiate che questo influenzerà il consumo della vostra batteria. Rispetto al passato le batterie moderne durano molto di più, ma mantenere il gps attivo per lungo tempo potrebbe finire per scaricarle rapidamente.

È bene dunque assicurarsi che il telefono non sia scarico o quasi scarico, in modo da evitare uno spegnimento in corso d’utilizzo. Ciò ci farebbe perdere i progressi salvati, interrompendo bruscamente il conteggio dei nostri passi.

C’è chi preferisce portarsi una power bank da utilizzare all’evenienza, e ciò potrebbe essere una soluzione valida. Il tutto però si può evitare semplicemente tenedo sotto carica il proprio telefono, ed assicurandosi che sia quanto meno oltre il 50% al momento di uscire.

Venendo ora alle soluzioni più particolari, c’è da annoverare ovviamente l’utilizzo di una batteria portatile per evitare che il telefono si scarichi. E ancora, l’utilizzo di apposite custodie da applicare al braccio o alla coscia, in modo da non tenere il telefono in tasca.

Alcune applicazioni infatti rilevano gli spostamenti in maniera più netta se posizionate al braccio o direttamente alla coscia. Questa accortezza potrebbe migliorare sensibilmente il monitoraggio, ed è dunque da tenere in conto non rappresentando una spesa eccessiva.

Soluzioni professionali

Per completezza d’informazione, è giusto ricordare che esistono anche applicazioni professionali dedicate a sportivi ed atleti. Queste sono sviluppate appositamente per il rilevamento dei movimenti, e sfruttano i numerosi sensori presenti nei nostri smartphone.

Ciò garantisce un monitoraggio estremamente accurato, sicuramente molto più preciso rispetto a quello di una applicazione gratuita. Tuttavia, essendo applicazioni rivolte ad un pubblico specifico, non sono gratuite e prevedono una spesa ulteriore.

I prezzi, in ogni caso, non sono di certo eccessivi: si parte dai 5 euro a salire, con la possibilità di sfruttare sconti o offerte. Alcune app prevedono anche un sistema di premi: erogano dei punti in base ai passi effettuati, da poter convertire poi in premi come buoni sconto o oggetti.

Insomma, quasi a dire: più cammini, più ci guadagni, e non solo in salute.

Back to top
menu
Contapassi per corsa