Migliore contapassi di Ottobre, 2021: prodotti, recensioni, modelli e costo

Secondo gli esperti, per essere considerato una persona attiva bisogna camminare almeno 10.000 passi al giorno.

Che tu sia un atleta o che desideri tenere traccia della tua attività quotidiana per rimanere in forma e in salute, un contapassi è uno strumento che può aiutarti a tenere traccia dei tuoi passi.

In questa guida all’acquisto ti mostriamo le caratteristiche e gli aspetti che dovresti valutare prima di prendere una decisione sull’acquisto di un contapassi.

Cos’è un contapassi

Un contapassi è un dispositivo portatile che misura il livello di attività fisica di una persona durante il giorno. Puoi contare i passi compiuti rilevando il movimento dei fianchi.

Tuttavia, poiché la lunghezza del passo varia, devono essere calibrati. I contapassi sono convenienti, affidabili e possono essere utilizzati come strumento motivazionale. Sebbene siano progettati per essere indossati in vita, possono essere indossati anche sul braccio o sulla caviglia.

 Come capire qual’è il miglior contapassi

Le seguenti caratteristiche e funzioni sono state selezionate per individuare il miglior contapassi sul mercato.

Ecco quindi cosa guardare bene, perché per trovare il miglior prodotto.

Contapassi da fianco o orologio

Quando si confrontano i contapassi o podometri, la differenza principale risiede nel design del prodotto. Possiamo quindi trovare i cosiddetti modelli hip o pocket, con un prezzo più conveniente e che di solito sono consigliati a quegli utenti che stanno iniziando o che non vogliono spendere troppo.

Ovviamente hanno meno funzioni rispetto ai modelli più costosi, anche se la differenza sta diventando sempre più piccola.

L’altro modello sono i contapassi  da polso, che vengono indossati come un orologio tradizionale e oltre alle funzioni di passi e distanza, includono anche un cronometro e persino il calcolo della velocità, tra gli altri elementi.

Inoltre, i modelli da polso hanno il vantaggio di avere una presa salda sul braccio, rispetto ai ganci che i modelli dell’anca spesso includono e che potrebbero farli accidentalmente cadere se fissati in maniera errata.

Precisione e misurazione

Il funzionamento del contapassi si basa sui movimenti del corpo, in particolare quelli dell’anca.

Questo sistema ha lo svantaggio di richiedere una certa precisione nel contapassi per ottenere risultati ragionevoli. Ecco perché conviene valutare il grado di precisione offerto dal contapassi che stiamo valutando di acquistare. Il discorso è importante soprattutto se si tratta di uno dei modelli più economici, perché molte volte non registrano correttamente tutti i passaggi come dovrebbero.

Parallelamente va considerata anche la capacità di misura della distanza, legata a questa precisione di misura.

Quando si configura il contapassi, dobbiamo essere precisi  sulla misurazione del passo, oltre ad avere la possibilità di includere questa misurazione nel modo più preciso possibile per ottenere i migliori risultati  in termini di precisione.

Miglior contapassi: funzioni aggiuntive

Sebbene l’obiettivo principale del contapassi sia misurare i  passi e la distanza percorsa, la verità è che ci sono sempre più funzioni che questi prodotti hanno, per poter controllare il nostro esercizio o addirittura divertirci lungo il percorso.

Ad esempio, esistono  i contapassi con un lettore MP3 o con una radio.

Questi modelli evitano di dover avere due dispositivi, offrendo una qualità del suono adeguata e piena funzionalità proprio come farebbe un lettore o una radio tradizionale.

Altri modelli includono un cardiofrequenzimetro attraverso il quale possiamo sapere qual è la nostra frequenza cardiaca in qualsiasi momento durante l’esercizio, o anche ricevere avvisi se la frequenza cardiaca supera un certo livello.

Ovviamente tutte queste funzioni aggiuntive incrementeranno il prezzo del contapassi, anche se alla fine risulta essere un risparmio sia in denaro che in oggetti da portare con sé durante l’utilizzo.

Dimensioni e misure del contapassi

Per facilitare l’uso, è sempre consigliabile cercare modelli dalle dimensioni ridotte, all’interno della budget prefissato.

I modelli da vita sono solitamente quelli che hanno le dimensioni maggiori, a causa del tipo di schermi inclusi.

I modelli ad orologio invece tendono ad  avere dimensioni minori, il che significa anche un peso leggero e facile da trasportare. Tra le opzioni più piccole segnaliamo i modelli per lacci, che vengono sistemati direttamente sulle scarpe, misurando la lunghezza del passo e la cadenza.

Come svantaggio, questi pedometri di solito richiedono un elemento aggiuntivo per raccogliere i dati poiché questi  agiscono solo come un semplice raccoglitore di dati.

Lo schermo del contapassi

L’idea è quella di raccogliere dati utilizzando un contapassi è di potervi accedere facilmente.

Alcuni modelli hanno un sistema che ti consente di scaricare i dati sul tuo PC tramite bluetooth o visualizzarli direttamente sul tuo cellulare, ma la maggior parte incorpora uno schermo a cristalli liquidi dove puoi visualizzare i risultati in diretta del tuo esercizio.

Questi schermi dovrebbero essere di dimensioni adeguate per poter visualizzare i dati con una sola occhiata. I modelli più semplici da fianco tendono ad offrire schermi più grandi, mentre i modelli ad orologio sono più efficienti consentendo anche di configurare i dati sullo schermo in base alle nostre preferenze personali.

Il contapassi è un buon alleato quando pratichiamo molti sport, che si tratti di corsa, jogging o basket.

L’autonomia di un buon contapassi

La durata della batteria di solito varia a seconda del modello. Molti portano batterie a bottone convenzionali, come nel caso dei contapassi da polso.

Normalmente, di solito durano alcuni mesi, ma dipende da come e quanto li usiamo.

Se hanno una batteria ricaricabile possono avere una vita utile più lunga.

Tieni presente che l’autonomia è anche correlata alla quantità di funzioni extra che incorporano, come il GPS o il Bluetooth, che consumano più energia rispetto ad altri modelli più semplici.

Quanto ti può costare un buon contapassi

Il prezzo di un semplice contapassi a bracciale va dai 12 ai 25 euro, mentre quelli con connessione ad Android, GPS e altro possono costare fino a 40 euro.

Ovviamente come detto poco sopra, maggiori saranno gli optional, più alto risulterà il prezzo.

Tra le migliori marche presenti sul mercato troviamo:

  • Sigma
  • Xiaomi
  • PINGKO
  • Nakosite
  • Fitbit
  • Oregon Scientific
  • OMRON Healthcare
  • Mpow
  • YAMAY
  • Orégon Scientific
  • Daffodil

Come puoi vedere, l’acquisto di un contapassi adatto a te non deve essere un investimento titanico.

Nato a Roma nel 1979, ha lavorato nella ristorazione per quasi 10 anni. Amante della scrittura e della tecnologia di qualsiasi tipo, attualmente lavora come articolista per molti portali sul Web

Back to top
menu
Contapassi per corsa